Il software acquistato all’estero può essere rivenduto

In una controversia giuridica tra un’azienda di software canadese e un acquirente olandese, un tribunale dei Paesi Bassi ha stabilito l’attribuzione alla legislazione UE, in base alla sentenza della Corte di Giustizia europea pronunciata nel luglio 2012. Questa sancisce che gli acquirenti di licenze software ricevono il diritto alla licenza pagando il proprio acquisto.  I diritti di distribuzione del produttore si esauriscono quindi con la vendita.  Anche qualora i termini della licenza esteri di un produttore di software descrivono altre condizioni contrastanti, il produttore deve comunque accettare la trasmissione a un nuovo proprietario.

 

13.04.2015

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.