Questa è la dichiarazione della Corte suprema federale

La sentenza della Corte suprema federale dell’11 dicembre 2014 presenta adesso una dichiarazione ufficiale.  Questo ha spianato il terreno legale per il mercato del software e ha creato una piccola rivoluzione all’interno del contenzioso che durava da anni tra gruppi industriali di software e rivenditori di software usato.

Per la prima volta in questo settore, la Corte suprema federale è stata inequivocabilmente chiara: l’esaurimento del diritto di distribuzione non è applicato unicamente alla copia del primo acquirente, ma anche alla copia prodotta per il secondo acquirente. Le licenze di volume possono quindi essere distinte e consegnate a terzi.

Fonte: www.cr-online.de.

25.06.2015

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.