Acquista

Domande frequenti


Questa è una selezione di risposte alle domande che ci vengono poste frequentemente. Per ulteriori informazioni, vi preghiamo di lasciarci un'e-mail o di chiamare il nostro supporto.

li-x GmbH
info@li-x.com
+39 35 15 40 13 25

Chi può commerciare su li-x?

li-x può essere utilizzato da aziende, istituzioni e autorità pubbliche. Dopo la registrazione gratuita, è possibile iniziare subito a fare trading. I privati non possono negoziare con li-x.

Che cos'è il software usato?

Il software usato è un software che è stato messo in circolazione con il consenso del venditore del software, vale a dire che il venditore ha distribuito direttamente il software o che il software è stato venduto da un rivenditore di software.

Il software usato può essere rivenduto legalmente?

Sì. Nel luglio 2012 la Corte di Giustizia Europea ha emesso una decisione di principio, dichiarando il commercio con il software usato come intrinsecamente legale.

Secondo la motivazione della sentenza, "la dottrina dell'esaurimento è valida fin dalla prima vendita di un prodotto software". L'esaurimento riguarda ogni singola licenza, rendendo possibile la suddivisione delle licenze in volume, come confermato dalla Corte federale di giustizia tedesca (Corte federale di giustizia tedesca, 12/11/2014, fascicolo n. I ZR 8/13). La decisione si applica anche alle licenze che sono state trasferite online. Gli acquirenti di software usati hanno addirittura il diritto di scaricare nuovamente il prodotto software dal sito del venditore del software. La CGCE giustifica questa decisione come segue: "Inoltre, l'esaurimento dei diritti di distribuzione vale anche per la copia del programma del creatore o del proprietario legale, anche in forma aggiornata e migliorata" (CGCE 07/03/2012, file n. C-128/11).

Il 17 luglio 2013 la Corte federale di giustizia tedesca ha dato esecuzione alla decisione della CGCE a livello nazionale. In Germania è legale reimmettere sul mercato le licenze del software usato e trasferire tutti i diritti d'uso del software all'acquirente successivo. Le copie fisiche e non corporali dei programmi sono trattate allo stesso modo (Corte di giustizia federale tedesca, 07/17/2013, file n. I ZR 129/08).

E le licenze in volume, in particolare?

Anche la vendita di licenze a volume non è giuridicamente problematica, poiché "la decisione della Corte di giustizia europea si applica anche alle licenze a volume e al processo di suddivisione in licenze singole". Ciò è stato confermato dal Tribunale regionale superiore di Francoforte nel dicembre 2012 in una causa tra Adobe e un rivenditore di software usato (Tribunale regionale superiore di Francoforte sul Meno, 18/12/2012, n. di file. 11 U 68/11). Questa decisione è stata confermata dalla Corte federale di giustizia della Germania nel dicembre 2014 (Corte federale di giustizia della Germania, 12/11/2014, fascicolo n. I ZR 8/13).

Cos'è una licenza a volume?

Se un'azienda vuole utilizzare un programma su più computer, i fornitori di software offrono i cosiddetti contratti di licenza a volume. Con un contratto di licenza a volume, un'azienda acquista una determinata quantità di licenze per i prodotti dal fornitore di software. In caso di acquisto di grandi quantità di licenze nell'ambito di un contratto di licenza a volume, i fornitori di software offrono spesso degli sconti.

Inoltre, le licenze di contratti di licenza a volume contengono ulteriori diritti d'uso. Il diritto di reimmagine, ad esempio, consente la distribuzione centrale del software. La distribuzione può essere gestita da un unico server, invece di installare il prodotto manualmente su ogni singolo computer. In questo modo l'azienda risparmia tempo e denaro, mentre la gestione delle licenze è facilitata.

A differenza delle licenze individuali, i supporti dati o i manuali d'uso non sono inclusi nella fornitura delle licenze a volume. Le licenze possono invece essere installate tramite download.

Le licenze dei contratti di licenza a volume possono anche essere suddivise e rivendute singolarmente.

E gli aggiornamenti e la manutenzione del software usato?

I fornitori di software non devono distinguere tra software normale e software usato: Il software usato deve essere trattato esattamente come un software nuovo. Una versione del prodotto che include il diritto di essere aggiornato conserva tale diritto anche quando il software viene rivenduto. Secondo il quadro giuridico, i venditori di software sono obbligati a mettere a disposizione dei successivi acquirenti anche le patch gratuite per la rimozione degli errori.